Home >> News >> Dettaglio

Non solo diritto

14/12/2007

La poesia... così lontana dal diritto.Eppure amo leggere le poesie di mio nonno, Edgardo Marani (1892-1945), date alla stampa solo nel 1997 da mio padre. Nel dicembre del 1997  è uscito "Sono solo"   e nel novembre 2002 "Da tanto non vedevo".

La pubblicazione della prima raccolta ha suscitato numerosi consensi della critica. La prima ad apparire è stata  la recensione di Alberto Cappi che definisce "sono solo" una tra le più significative raccolte del '900,  Carlo Donati lo definisce "un Lorca della Padania", Mario Baudino dedica una intera pagina della Stampa al "poeta sepolto nel triangolo rosso", Giorgio Barberi Squarotti intitola il suo  articolo:"La vittoria della parola:immagini pure sublimano e salvano l'orrore della storia".

Sono solo
come non mai.
Mi sento come un iceberg
nell'oceano
che va
solo e stillante,
fin che ha
pianto
tutto se stesso
nell' onda
amara.
             (Edgardo Marani)
Da tanto non vedevo
un tramonto.
Ora mi mescolo
ad esso
e trovo
un'unione di destini
tra il giorno
e l'uomo.
Una giornata
siamo
con tutte
le sue vicende.
A chi tocca il sereno
a chi la tempesta.
Respiriamo luce
e poi ombra.
                   (Edgardo Marani)
        

 

 
Torna all'elenco delle news